Comunicato Stampa – Solidarietà a Macao

Stamattina a Milano, nell’indifferenza complice della giunta Pisapia, è stata sgomberata Torre Galfa. La riappropriazione dal basso del grattacielo abbandonato di proprietà del costruttore Ligresti, che dal 5 maggio era stato riaperto alla cittadinanza e ribattezzato “Macao” da lavoratori e lavoratrici dello spettacolo, cittadini e cittadine, ha registrato una partecipazione e una presenza delle componenti civili e artistiche della città di proporzioni inaspettate.
La solidarietà cittadina all’esperienza di Macao racconta ancora una volta quanto bisogno ci sia da parte della popolazione di riprendere in mano la gestione dei propri sogni; la necessità culturale di socialità condivisa e l’esigenza non più prorogabile di sperimentare forme di autogoverno che si riapproprino e gestiscano spazi abbandonati dalla cattiva amministrazione pubblica così come da quella speculativa dei privati. La giunta Pisapia, di fronte all’inequivocabile volontà dei milanesi di ritrovarsi e riconoscersi in un atto di restituzione civica, ha preferito cedere ai poteri forti della finanza e ha volto lo sguardo altrove mentre le forze dell’ordine sgomberavano Torre Galfa, lasciando che venisse consumata l’ennesima offesa ai cittadini con la scusa dell’inviolabilità della proprietà privata. La politica ancora una volta recita il ruolo di Ponzio Pilato nel processo ai diritti a difesa del privilegio di pochi. Pubblico o privato un bene in abbandono è un bene negato.
Il Teatro Coppola di Catania e il Teatro Garibaldi Aperto di Palermo esprimono piena solidarietà ed appoggio agli occupanti di Macao e si riuniscono idealmente attorno al grattacielo assieme ai cittadini milanesi riuniti in presidio a protezione degli spazi fisici e mentali che non possono essere più negati.
Tutto questo mentre nel resto d’Italia continuano gli attacchi agli spazi di autogestione e di riappropriazione, come al CSOA Cartella di Gallico (RC) vandalizzato ed incendiato questa notte da ignoti con modalità mafiose e la ostentazione di simbologia neofascista. Invitiamo, quindi, tutte le parti attive della cittadinanza, da Catania a Milano, a lottare per la costruzione di percorsi e pratiche autonome di laboratorio politico e produzione culturale indipendente.

Teatro Coppola Teatro dei Cittadini e Teatro Garibaldi Aperto

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...