Concerto de I POSTEGGIATORI TRISTI – Giovedì 24 Maggio alle 21.30

I Posteggiatori Tristi sono una formazione di musicisti che riprende in chiave comico-clownesca una tipica espressione dell’arte di strada napoletana, la cosiddetta “posteggia”.
Il “Posteggiatore”, da non confondere con il parcheggiatore d’auto, è la figura tipica di un genere musicale che si suonava soprattutto in trattorie e pizzerie, ha origini antichissime e ha avuto un ruolo fondamentale nella storia della canzone napoletana come mezzo di diffusione dei brani musicali e come spazio di sperimentazione. Il gruppo continua questa tradizione rinnovandola con l’inserimento di elementi teatrali e con un lavoro sui personaggi e sul repertorio musicale.

Le Avventure dei Posteggiatori Tristi
Dopo un periodo di dura e amara gavetta, posteggiando in giro per i ristoranti e le strade del centro storico di Napoli, il gruppo decide di allargare i propri orizzonti. E’ così che nell’aprile 2011 nasce il video dei Posteggiatori Tristi della canzone “Agata” (Pisano-Cioffi), resa celebre negli anni sessanta da Nino Taranto. Il video lanciato sui social network riscuote un immediato e inaspettato successo, che spinge i Tristi a ripetere l’esperienza realizzando una rivisitazione di “Na voce, na chitarra e o’ poco e luna” (Carlo Alberto Rossi – Calise) con una formazione musicale allargata a quindici elementi.
A maggio dello stesso anno debutta Il Karamazov furioso, il primo vero spettacolo di teatro-canzone dei Posteggiatori Tristi. Presentato a Napoli nell’ambito della “Primavera Pazzerella” e nella rassegna “Ramblas” del Napoli Teatro Festival Italia, “Il Karamazov” parte per il “Tragico Tour” estivo toccando le remote lande del profondo Cilento, della Lucania e del Salento. Di ritorno in “patria”, nel mese di dicembre ricevono un prestigioso riconoscimento: il Premio Carosone 2011.
Nel febbraio del 2012 viene alla luce un nuovo concerto-spettacolo presentato al Cabaret Portalba ed al Nuovo Teatro Nuovo di Napoli: Concertino ‘Ntussecato, che vede la partecipazione dell’attrice Valentina Curatoli e la collaborazione artistica della regista e drammaturga Sara Sole Notarbartolo. In questo spettacolo la tradizione musicale della posteggia incontra il teatro, dando vita ad un esperimento drammaturgico che si rifà alle atmosfere del Café Chantant e alle avventure e disavventure delle compagnie d’avanspettacolo del secolo scorso.

Interpreti e Personaggi
Pietro Botte è un attore-cantante che ha lavorato nel gruppo “Etcetera” di Buenos Aires e con “Taverna Est” di Napoli. Con il nome di Karamazov, interpreta il ruolo di capocomico ed è la voce del gruppo. Sedotto e abbandonato, girovaga in lungo e largo, tra ristoranti e pizzerie cantando le canzoni con cui conquistò la sua Concettina, sperando che lei ritorni.

Davide D’Alò, diplomato al Conservatorio di Napoli e dottore di ricerca in Antropologia della Musica interpreta il Maestro Lapezza, clarinettista bandito dai golfi mistici di tutto il mondo, anche se lui sostiene il contrario. Karamazov gli offre di unirsi a lui col miraggio di concerti ed esibizioni ben retribuite.

Ivan Virgulto, chitarrista e studioso di musica popolare, interpreta Paraustiello, musicista orfano cresciuto nel pio conservatorio della pietà di Sessa Aurunca, nel casertano. Una difficile infanzia piena di traumi, i più possibili, l’ha portato ad essere un soggetto ipocondriaco e spesso assai ansioso.

Informazioni su sigfreedo

29, born in Palermo, telecom engineer, aspiring cook, unheard music lover, unshaven, pleasant-looking, great memory
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...