Spettacolo di teatromusicadanza QUIERO QUE SEPAS UNA COSA – Venerdì 25 Maggio alle 21.30

…vogliamo solo di innamorarvi di ciò che ci innamora…” Silvia Di Blasi

Lo spettacolo “Quiero que sepas una cosa” unisce il flamenco alla poesia.

Quiero que sepas una cosa” è molto più che un incipit di una tra le più note poesie di Pablo Neruda. “Voglio che tu sappia una cosa” è la voce della poesia, intima per sua stessa natura. Delle cose che diciamo all’amato, che sia monologo interiore, o solitudine condivisa, che esclude il mondo. Come per incanto, la poesia dà voce all’esistenza, che ritrova le proprie radici ed emerge, nel mondo.

Quiero que sepas una cosa” è un percorso sonoro, in cui la vocalità cilena di Neruda e la sonorità spagnola della chitarra e del baile flamenco cercano una matrice sola, quella del ritmo, del battito, del linguaggio collettivo. Lontano dalla comprensione del testo, è la comprensione dello stato, della condizione d’animo. Di come un elemento ne influenza e devìa un’altro.

Ogni pezzo non è un solo, isolato. C’è una progressione, che può essere la progressione di una sola storia d’amore. Ogni quadro è un passaggio che spezza l’atmosfera precedente.
C’è l’incanto primitivo dell’innamoramento, lo stato di grazia. C’è il dubbio, l’incredulità. Ci sono la tenerezza, l’intimità, la sensualità delle cose percepite appena, e segrete.L’ allegria, l’ironia, la vivacità della vita. E arriva lo smarrimento. La domanda. La domanda duplice, come si chiede in spagnolo. Preguntar. La domanda per sapere.
Che ci succede? Perché perché perché, amore mio?
Pedir. La domanda per fare una richiesta, dopo.
Liberami di me. voglio uscire dalla mia anima. Aiutami. Lasciami andare.
Dopo tanto abisso, ecco, ora Voglio dirti una cosa. Quiero que sepas una cosa.
Ti sfido. Ti minaccio. Ma anche, ti prometto. La promessa, il patto tacito. Il noi due, insieme.

di e con
Silvia Di Blasi (voce)
Deborah Idelia Brancato (corpo)
Marcello Savona (musica)

Informazioni su sigfreedo

29, born in Palermo, telecom engineer, aspiring cook, unheard music lover, unshaven, pleasant-looking, great memory
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...