Spettacolo teatrale VECCHI E VASTASI – Domenica 24 Giugno alle 21.30

Vastaso in dialetto siciliano vuol dire “uomo rozzo, non educato, facchino”. Nel corso dei tempi i siciliani ne hanno creato delle varianti a seconda della gravità della colpa: Vastaseddu, Vastasunazzu o Gran Vastasunazzo che sembra quasi un titolo di alta responsabilità all’interno di una setta massonica rurale. L’accezione è certamente negativa, tuttavia questo non impedì nel corso del ‘700, di battezzare col nome di Vastasate una particolare forma di rappresentazione teatrale diretta discendente (nella forma, nell’uso dei tipi fissi) dei Canovacci di Commedia dell’Arte classica.
Il Vastaso è dunque deprecabile, in termini di ordine costituito, ma diviene specchio grottesco dell’umanità quando incontra la rappresentazione pubblica popolare, così come i buffoni, i fool, gli zanni e tutto il loro sconfinato repertorio di “oscenità”.
VECCHI E VASTASI è un racconto su cosa ne facciamo di noi stessi, come ci trasformiamo, cosa ci perdiamo per strada fino a svegliarci una mattina con un corpo diverso, sconosciuto, ma anche diversi dentro. Vecchi e Vastasi, eterni Adamo ed Eva in cerca di un “paradiso” che non siamo capaci di goderci.
I due personaggi sono liberamente ispirati alla prima scena del secondo atto di “San Giovanni Decollato” di Nino Marotglio. Sono archetipi esagerati, sempre uguali a se stessi, ma sempre attuali come può esserlo uno specchio dell’anima. Per scrivere la loro storia ho usato le maschere e soprattutto le tecniche della Commedia dell’Arte classica, così come la stessa scrittura di Martoglio suggerisce.
Il mondo dei due vecchietti si snoda tra lazzi e tormentoni surreali, buffi e rassicuranti a volte, spiazzanti e senza pietà altre, con l’apporto di quello straordinario strumento di linguaggio che è la maschera che va a toccare corde antiche e che opera sui sensi prima ancora che sull’intelletto.

Informazioni su sigfreedo

29, born in Palermo, telecom engineer, aspiring cook, unheard music lover, unshaven, pleasant-looking, great memory
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...